Carrello 0

La pelle “secca” non dipende unicamente dalla sola carenza di acqua ma spesso si evidenziaanche quando viene a mancare il film lipidico cutaneo. Quindidiventapiù sottile, poco elastica e poco idratata. Con il tempo assume visibilmente una formasempre più  desquamata e poco elastica, segni visibili di una “vecchiaia” fisiologica.

Esistono due tipologie di pelle “secca”:

La PELLE SECCA DISIDRATATA, nella quale il deficit interessa solo la componente idrica e la PELLE SECCA ALIPIDICA, dove prevale la scarsa produzione di sebo.

I rimedi cosmetici naturali per aiutare la componente lipidica possono essere i grassi saturi come il burro di karité oppure  quelli insaturi come l’olio di oliva o di mandorla. Utile anche  lo Jojoba e l’acido ialuronico mentre la fase acquosa può essere invece aiutata con gli idrolati o con l’aloe vera. Efficace anche il trealosio (zucchero dell’uva).

L’alimentazione è di primaria importanza per la salute della pelle e, spesso sottovalutata per dare la precedenza al mantenimento del peso, deve prevedere non solo un adeguato apporto di acqua attraverso gli alimentima anche un bilanciato apporto di acidi grassi insaturi, di vitamina A, di proteine edi amminoacidi.
Quindi olio di oliva, frutta e verdura cruda non devono mai mancare nella dieta (5 porzioni al giorno) e la dieta d’ispirazione mediterranearisulta la più indicata. Bandite invece le diete eccessivamente proteiche e senza carboidrati in quanto impoveriscono via via il compartimento idrico dell’organismo.
Da evitare infine tutti cosmetici contenenti sostanze troppo aggressive o alcoliche mentre potrà essere di aiuto proteggere la pelle con specifiche creme idratanti dopo ogni lavaggio.

A cura dell’équipe medica di Villa Paradiso e de La Maison du Relax